Ustica, dopo 35 anni non si parli di giustizia

PIERGIORGIO PATERLINI
Voi vi ricordavate che i familiari delle vittime di Ustica non erano mai stati risarciti? Che quella orribile strage ballava ancora tra processi e ricorsi, tra prescrizioni e Avvocatura dello Stato? Se non avete almeno cinquant’anni non potete ricordare, perché parliamo di 35 anni fa.

E parliamo di 81 morti, un numero che faccio fatica a immaginare, un numero tragicamente simile a quello delle 85 vittime della stazione di Bologna, solo 36 giorni dopo. Basterebbe questo a suscitare tutta l’indignazione del mondo. Con le Istituzioni che hanno provato ancora a negare che fu un missile ad abbattere il Dc9 partito da Bologna il 27 giugno 1980, calando le truccatissime carte della bomba a bordo o del “cedimento strutturale”.

USTICA: ROGATORIE PM ROMA A FRANCIA E STATI UNITI

Mercoledì scorso, la Corte d’Appello di Palermo ha condannato i ministeri dei Trasporti e della Difesa a pagare gli indennizzi. Un po’ di giustizia, dunque? Sì, ma proprio solo un po’. Perché si può parlare di risarcimento se sono passati 35 anni? E se è morto qualcuno? Come si risarcirà la perdita di un figlio, di una madre, di un fratello? E allora, almeno lo si faccia con pudore, e subito. Non con i ricorsi. E prima che i parenti muoiano di vecchiaia.

Uno che ne sa molto più di me, il giudice Rosario Priore, ha ricordato ieri che abbiamo a che fare “con resistenze che sicuramente hanno dietro le spalle interessi ancora forti, poteri che sono contrari a una ricostruzione che implichi la responsabilità di stati”.

ustica_vignetta

La giustizia, quella vera, mi sembra così lontana. Stragi come questa si possono commentare forse solo con la satira. Magari ad abbattere il Dc9 è stato uno starnuto.

la Repubblica/Bologna, 10 aprile 2015, pagina I

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...