La Venezia vera esiste. Ecco come scoprirla

6898A2D4-4FA7-4DEA-852F-0CCEC5F93477.JPG

CLAUDIO MADRICARDO
Sulla vetrina del venezianissimo bàcaro Da Riccio el Peoco, in Campo Santi Apostoli, appare un nuovo marchio: una A ed una V intrecciate: Autentico Veneziano. È il marchio creato da Pieralvise Zorzi in collaborazione con Matteo Secchi di Venessia.com  e Filippo Merlo di Evenice.it & Venezia360 per identificare e sostenere le eccellenze specificatamente veneziane.

Tradizioni uniche come l’enogastronomia, il vetro, l’alto artigianato del legno, delle stoffe, dei costumi, la cantieristica tradizionale, la musica e tanto altro ancora sono esempi dell’eccellenza veneziana e vanto del territorio veneto che dovrebbero essere sostenuti e sviluppati. in due parole, l’Autenticità Veneziana,

sottolinea Matteo Secchi, mentre Filippo Merlo mette il dito nella piaga:

La specificità della vita veneziana è un grande punto di forza per la sopravvivenza e la vitalità di Venezia. Il nostro marchio si oppone al proliferare di esercizi commerciali rivolti ad un target turistico di qualità bassissima che offusca i valori della Venezianità, penalizzando un territorio ricco di storia e di bellezza.

vene1Quindi, il marchio nasce per sostenere la vera venezianità, sia essa opera di veneziani di nascita o no, residenti o no. “Siamo un comitato Privato per Venezia che si pone come scopo la salvaguardia delle persone e di uno stile di vita. Alle opere d’arte ci pensano già in tanto”. Puntualizza Zorzi. Non quindi le pietre di Venezia di Ruskiniana memoria, bensì la qualità della vita dei Veneziani, che i tre fondatori sintetizzano nella parola “venezianità”.

Un modo di vivere diverso e unico, uno stato dell’anima – chiarisce Zorzi – un ritmo del cuore che si respira non solo nei bàcari, luoghi di culto laico dell’amicizia, o nei Musei, ricchi di patrimoni artistici, ma anche nei negozi tradizionali e in tutti i luoghi veneziani che mantengono la propria specificità e qualità.

Il marchio è solo l’aspetto più eclatante di un meccanismo complesso. Lo spiega il giovanissimo Filippo Merlo:

Dietro a AV nascerà a breve AuthenticVenetian.org, una ONLUS che certifica la qualità e il rispetto dei valori e delle tradizioni proprie dell’essere veneziani e contribuisce, attraverso un meccanismo di promozione e educazione turistica, alla salvaguardia e allo sviluppo di questo insieme di qualità peculiari che chiamiamo venezianità.

La missione è quindi la tutela dello stile di vita veneziano e della qualità dei suoi prodotti e servizi. Chi ne farà parte?

Il Comitato – risponde Merlo – si vuole ampio e trasversale all’interno delle categorie produttive e sociali della Città e alle sue fasce anagrafiche. Rendendosi garanti per questo primo passaggio fondativo del Comitato.

vene2

Un marchio democratico?

Sì, nel senso che si avvale di un panel di segnalazione molto ampio, costituito dagli associati ai social networks che lo hanno contribuito a fondare, ma aristocratico nel significato originario di ἄριστος, perché sosterrà quelli che a nostro parere rappresentano i migliori esempi di venezianità.

Il funzionamento della macchina pare ben articolato. Tramite un Senato costituito da almeno venti soci, verrà conferito gratuitamente il Marchio Autentico Veneziano® alle attività valutate a maggioranza come autenticamente veneziane nella qualità e nella tradizione intesa come coscienza storica estranea al mero conservatorismo. Le tipologie sono molteplici come gli aspetti della vita veneziana: ristoranti, bar, pasticcerie, librerie, mascareri, artigiani.

veafternoongondolier

I criteri di valutazione sono invece ristretti e riguardano la qualità, la specificità, la tradizione ma anche l’innovazione tipicamente veneziane. Il racconto e la divulgazione dell’autenticità veneziana e delle attività commerciali e artigiane selezionate saranno poi affidati alla rete di Media Partnership che AuthenticVenetian.org ONLUS intende creare tra tutti i Media interessati a sostenere il progetto e i suoi valori. Ricordiamo che sostengono e promuovono l’iniziativa, oltre alla già citata Venessia.com, Evenice.it e Venezia360.

AuthenticVenetian.org ONLUS sosterrà la propria attività attraverso donazioni e servizi di promozione dei prodotti e dello stile di vita veneziani. Ed ecco il passo più interessante, che indica con precisione lo scopo di sostegno della residenzialità voluto dai fondatori: gli utili dell’associazione verranno utilizzati per restaurare pezzi di vita veneziana scelti volta per volta dalla maggioranza dei soci: ad esempio un negozio, una libreria, una borsa di studio per giovani artigiani e così via.

ve9_Gianni Berengo Gardin_Venezia 1958

Un marchio dei Veneziani per i Veneziani, insomma. Ma quali sono i rapporti con la politica? Zorzi sbuffa:

Il marchio nasce in assoluta indipendenza da qualsiasi parentela politica. Più volte in passato ciascuno di noi si è rivolto ad esponenti politici per proporre iniziative innovative ricevendo in cambio sorrisi di sufficienza o cortesi dinieghi. Stavolta ci proviamo da soli, creando una startup senza fini di lucro ma con finalità elevate e ben definite. Se poi la politica ci vorrà contattare, siamo aperti ad ogni contributo e suggerimento, ma alle nostre condizioni. Prima tra tutte, la salvaguardia della vita veneziana e della sua unica gente.

Claudio Madricardo

@claudiomadricar

Venezianità di Guido Moltedo

Veniceness. The soul of a unique city di Guido Moltedo

L’orto più bello del mondo? E’ alla Giudecca di Claudio Madricardo

Tiramisù, golosi di tutto il mondo unitevi. A Venezia di Claudio Madricardo

Venissa, un’altra Venezia. Da sogno di Claudio Madricardo

Unicità di Venezia? di Antonio Alberto Semi

S-comunicare Venezia di Pieralvise Zorzi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...